Milo Infante

blog personale

Il fatto del giorno

Preso l’assassino di Alessandra, ha ucciso altre due volte Ma cosa bisogna fare in Italia per stare in galera?

Lui si chiama Mario Broccolo ha 50 anni  e in vita sua ha già ucciso due volte. Condannato a 18 anni per omicidio volontario nel 1990 e in precedenza per omicidio colposo. Alessandra Iacullo è stata la sua terza vittima. Si poteva evitare? Banalmente verrebbe da rispondere di si.

Il movente è quello classico dei femminicidi: gelosia. L’ha colpita con alcune coltellate alla gola,  nel corso degli interrogatori in questura è crollato e ha confessato il delitto del 2 Maggio.  Broccolo ha inoltre  precedenti per molestie, secondo quanto riferito dagli investigatori.  Gli inquirenti hanno anche accertato che l’uomo, che era malvisto dai parenti della vittima perché violento, avrebbe voluto riallacciare con Alessandra la storia terminata qualche tempo fa. Broccolo sarebbe stato individuato grazie all’analisi dei tabulati telefonici.

 

l'analisi

Solo poche parole. Mi chiedo quali reati bisogna commettere, quali atrocità occorre fare, per essere considerati pericolosi in Italia? Stupratori che scontano pochi mesi e tornano liberi, pedofili, assassini: chi delinque nel nostro Paese trova sempre un'anima pia pronta a perdonarlo. E le vittime? A quelle non pensa nessuno. A che serve fare leggi nuove se si applicano poco (e male) quelle esistenti? Perché c'è sempre un giudice pronto a riconoscere le attenuanti generiche anche nei casi più efferati? E ancora, perché lo Stato Italiano nei confronti dei delinquenti si comporta come un negozio in crisi: sconti di pensa, indulti, premi per buona condotta, affidamenti ai "servizi sociali" e se sei palesemente colpevole (anche reo confesso) e scegli di "pagare" con il rito abbreviato sconto immediato alla cassa di un terzo della pena. Premio fedeltà: ogni 12 mesi di detenzione te ne scontiamo 3.

5 commenti

  1. Grazia de nunzio nobili - venerdì, 10 maggio 2013, 08:38 am

    ..e che stavolta…resti dentro….BASTA LASCIARLI USCIRE…….SONO PERICOLOSI …VANNO FERMATI…..UOMINI VIOLENTI……SI DEVE CAMBIARE LE LEGGI COLABRODO ITALIANE

  2. viviana - venerdì, 10 maggio 2013, 09:19 am

    bisogna semplicemente cambiare la giustizia e sopratutto gli avvocati che tra parentesi sono troppi! Giorni or sono cercando un legale ho visionato i nominativi della zona, a Chiavari cittadina (con un Tribunale in dismissione) di 27.568 abitanti ce ne sono 128 (centoventotto!!!) Logicamente si attaccano come cozze a qualsiasi processo. Sono in grande percentuale persone senza senso morale disposte a tutto per denaro.Numeri (veramente) chiusi alle unuversità già sarebbe una buona cosa. Della classe giudicante ne parliamo un altra volta

  3. tania t. - venerdì, 10 maggio 2013, 11:04 am

    Saro estrema……ma io per queste “persone” metterei la sedia elettrica …..come dico sempre la mela marcia va eliminata !

  4. LORA - venerdì, 10 maggio 2013, 01:37 pm

    diciamo che era prevedibile visto i suoi trascorsi,pregiudicato e già esperto di galera,,,,,

  5. Lilli Ascoli - venerdì, 10 maggio 2013, 06:54 pm

    Una Ragazza Fragile
    Facile “Preda” per chi non ha niente da Perdere
    Tornerà in Prigione con Vitto e Alloggio TV
    e Il Cerchio si Richiude…in Attesa di Libertà per Buona Condotta
    E si potrebbe riaprire di Nuovo il Cerchio
    Il Delitto del Circeo non ha “Insegnato Nulla”
    L’assassino Di Donatella e della Povera Amica
    Fu Assegnato addirittura ad un Centro Sociali
    Il Tempo di Uccidere di Nuovo una Mamma e una Figlia “affidatagli”
    Storie di MALAVITA e MALAGIUSTIZIA

Lascia un commento

Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione nei limiti di buona educazione e nitiquette