Milo Infante

blog personale

Il fatto del giorno

Roberta Ragusa indagati amante e padre del marito

Roberta Ragusa indagati l’amante e il padre del marito Antonio  Logli. Come da copione in tanto attesto colpo di scena alla fine è arrivato. Sia pure con oltre un anno e mezzo di ritardo gli investigatori hanno acceso i riflettori su Sara Calzolaio, ll’amante storica del Logli con cui aveva una relazione da oltre sette anni e il di lui padre, Valdemaro Logli, indagati per favoreggiamento nel delitto.  u

A questa svolta nelle indagini si è arrivati anche grazie alla testimonianza di una persona che ha affermato di aver trovato dei fazzoletti sporchi di sangue in un furgone in uso al marito di Roberta Ragusa, furgone che il Logli aveva riferito agli investigatori era inutilizzato in quanto rotto e invece, a quanto pare, funzionava perfettamente.

Roberta-Ragusa
Adesso spetterà ai Ris effettuare i rilievi tecnici sulle autovetture di Sara Calzolaio e Valdemaro Logli alla ricerca di una traccia che consenta agli investigatori di accertare, una volta per tutte, la sorte di Roberta Ragusa, misteriosamente scomparsa di casa nel gennaio del 2012.

Resta il dubbio se a distanza di così tanti mesi eventuali tracce ematiche o comunque prove possano essere resistite al tempo e ad eventuali tentativi di rimuoverle. E c’è da chiedersi se, a fronte di una vicenda che sin dall’inizio ha mostrato più di un punto oscuro, sia stato necessario così tanto tempo prima di iscrivere nel registro degli indagati i personaggi chiave che ruotavano intorno alla vita di Roberta Ragusa.

Bisogna altresì ricordare che in tutto questo tempo, a dispetto delle intercettazioni ambientali disposte dagli investigatori non è emersa alcuna prova contro il marito e che i nuovi elementi contro di lui sono stati forniti da testimoni che hanno atteso a lungo prima di riferire agli investigatori i loro sospetti. In particolar modo un vicino di casa ha sostenuto di aver visto il Logli e la moglie litigare in maniera violenta proprio la notte della scomparsa di Roberta, pressappoco all’una di mattina. Orario in cui, secondo il racconto del marito di Roberta, la coppia era a casa a letto.

 

5 commenti

  1. Monia - domenica, 7 luglio 2013, 08:41 pm

    Finalmente. Speriamo abbiano abbastanza indizi per chiudere questa brutta storia. Povera Roberta. A parte i suoi figli..tutti complici.

  2. Angela - domenica, 7 luglio 2013, 09:36 pm

    secondo me sta passando troppo tempo! Quando le cose non si risolvono subito………

  3. Emilia - domenica, 7 luglio 2013, 09:49 pm

    Forse, messa alle strette, la calzolaio inizierà a ricordare qualcosa!

  4. Maurizia - domenica, 7 luglio 2013, 10:17 pm

    Grazie Milo che ci aggiorni sempre ,bravo ! speriamo sia veramente la volta buona !

  5. perlanima - lunedì, 8 luglio 2013, 07:12 am

    Sì certo, una persona in questa situazione conserva dei fazzoletti sporchi di sangue della vittima. In questa storia ci vedo un po’ troppi testimoni tardivi, non mi convincono.

Lascia un commento

Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione nei limiti di buona educazione e nitiquette